Ortodonzia


L'ortodonzia studia le diverse anomalie della costituzione, sviluppo e posizione dei denti e delle ossa mascellari. Il suo scopo è prevenire, eliminare o attenuare determinate anomalie, mantenendo o riportando gli organi della masticazione e il profilo facciale nella posizione più corretta possibile. 

La pratica ortodontica consiste sostanzialmente in due tipi di terapia che molto spesso sono consequenziali:
  • Terapia chirurgica: prevede l'estrazione dei denti che ostacolano l'allineamento e l'articolazione degli altri o la corretta posizione dento-facciale;
  • Terapia meccanica: si attua mediante la costruzione di diversi tipi di apparecchi che possono essere suddivisi in: apparecchi attivi, che agiscono direttamente con la loro forza quando viene attivata e apparecchi passivi, che sfruttano le forze masticatorie essendo di per sé inattivi.
ortodonzia

Strumenti monouso

Tra gli strumenti monouso:
aghi, siringhe, fiale, lame da bisturi, suture, guanti, mascherine, spatole e piastrine da impasto, dischi e striscette abrasive, matrici, coppette, preformati per otturazioni, dighe, pennellini, bicchieri, telini, garze, cotonini, aspirasaliva e aspiratori chirurgici.

Processo di sterilizzazione

Tutte le altre attrezzature vengono sottoposte a un rigoroso processo di sterilizzazione, che prevede l'immersione in un liquido disinfettante all'interno di una vasca ad ultrasuoni e il successivo lavaggio manuale con soluzione disinfettante. Gli strumenti vengono poi asciugati accuratamente, impacchettati e sterilizzati in autoclave a vapore per 40 minuti a 134°C.
Share by: